MATRIMONI
L’importanza del menù nuziale: consigli pratici

“A tavola perdonerei chiunque. Anche i miei parenti” diceva Oscar Wilde.
Non siete d’accordo?
Soprattutto nel giorno delle nozze, ogni disaccordo o screzio viene dimenticato: regna solo l’armonia, l’amore e… il cibo fa il suo trionfo!

Azzeccare il menù nuziale è fondamentale non solo per riempire lo stomaco: infatti, diventa una componente che va a comporre il delicato quadro della mise en place. L’allestimento, i tavoli, i fiori, fanno da cornice al pranzo o alla cenail momento in cui gli invitati si siedono e iniziano un percorso sensoriale con a fianco i propri compagni e gli sposi a fare da alfieri.

Non c’è una ricetta perfetta o un piatto ideale per rendere felici i propri ospiti, ma i consigli di una Wedding Planner possono tornarvi senz’altro utili.

1. Varietà e quantità non vanno lasciate al caso


Bisogna distinguerle e fare di entrambe una chiave ben misurata.
Riempire famiglia e amici di cibo non è funzionale, rovina l’atmosfera, appesantisce gli animi – oltre che gli stomaci – e non permette di godersi la degustazione dei piatti.
Variare, invece, è un ottimo modo per soddisfare le golosità e dare la possibilità – attraverso porzioni ridotte – di assaporare più piatti per arrivare alla fine del ricevimento sazi e soddisfatti.

2. Definire i tempi


La tempistica non è scontata: quando far uscire i piatti o lasciare una pausa tra una portata e l’altra, va calcolato nel modo giusto.
Un matrimonio è anche un momento conviviale: gli invitati devono potersi alzare, raggiungere i conoscenti, senza sentirsi pressati di dover tornare al tavolo a consumare subito il piatto successivo.

3. La scelta dei vini


Affidarsi a un esperto che conosca l’ideale accostamento fra cibo e bevande è la soluzione ideale per non incappare in brutte sorprese.

4. La torta e il buffet di dolci


Lo spazio per il gran finale va sempre lasciato! La torta nuziale deve rispecchiare i vostri gusti – come il resto del menù – ma sconsiglio idee troppo elaborate o audaci. Come il matrimonio, anche la torta deve avere un tocco di classicità: senza ovviamente dimenticare le decorazioni!
Per andare incontro alle preferenze di tutti, comunque, ha preso sempre più piede il buffet di dolci: un’occasione per alzarsi nuovamente a fine pasto, scambiare due chiacchiere e scegliere ciò che si preferisce di più.

Ovviamente ci sono dei fattori esterni di cui tenere conto: stagionalità, intolleranze o allergie alimentari degli ospiti, preferenze…
Ma fate in modo che non minino la vostra felicità o vi stressino più del dovuto.
Non dimenticate che, come abbiamo visto, anche uno scrittore della portata di Wilde ci ricorda quanto il piacere del cibo faccia dimenticare ogni dissapore!

tutti gli articoli
Federica Ceriani © 2019 - P.IVA IT 03646340137 - info@federicaceriani.it - Privacy Policy